Una certa idea dell'Italia

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre immagini

  • Una certa idea dell'Italia
Dini Lamberto

Una certa idea dell'Italia

Cinquant'anni tra scena e retroscena della politica e dell'economia

Con Luigi Tivelli. Prefazione di Paolo Panerai. Introduzione di Antonio Polito
Un' occasione per capire il presente, un progetto operativo per il futuro


Lamberto Dini ripercorre, sotto la regia accorta di Luigi Tivelli, più di cinquant'anni vissuti sulla scena politica ed economica italiana ed internazionale. Non è però questo il solito libro di memorie, ma un racconto plastico e vivo, in cui le tante occasioni mancate del Paese vengono spesso confrontate con la gravità dei problemi attuali. Né prevale mai il rimpianto dell'ex Premier per i bei tempi andati. Si tratta, anzi, di un lavoro che ha il vigore di un saggio critico sul presente dell'Italia e dell'Europa, ma anche proiettato sul futuro, in cui lo statista fiorentino presenta un nuovo progetto liberal-democratico per l'Italia, basato su meno Stato e più mercato, su una riduzione dell'oppressione del settore pubblico e un progetto moderno e innovativo per l'Europa, di cui l'Italia, che ha dato al progetto europeo il pensiero e l'azione di uomini come Altiero Spinelli, dovrebbe essere protagonista principale.

Anno: 2015 | Pagine: 230 | Collana: (SMA) | Edizione: Guerini e Associati

ISBN: 9788862506083

Disponibilità: Disponibile

€ 20,50

Acquista il formato e-book: Amazon | Bookrepublic | Giunti al Punto | IBS.it | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | MondadoriStore |