Strada per il Catai

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre immagini

  • Strada per il Catai
Andreose Alvise (a cura di)

La strada per il Catai

Contatti tra Oriente e Occidente al tempo di Marco Polo





A partire dagli anni Quaranta del Duecento, diversi viaggiatori approfittarono della situazione di stabilità politica che si era creata a seguito dell’unificazione di gran parte dell’Eurasia sotto i Mongoli, per intraprendere la via dell’Oriente, giungendo in Mongolia o spingendosi fino nel remoto Catai. Si aprì così una fase particolare nei rapporti tra il mondo asiatico e quello europeo. Da allora, per oltre un secolo mercanti – come il celebre Marco Polo (1254-1324) – e missionari ‒ come il francescano Odorico da Pordenone (1280 ca.-1331) ‒ si spostarono tra Ovest ed Est percorrendo la Via della seta o seguendo le rotte marittime che collegavano il Golfo Persico ai porti della Cina meridionale. Le informazioni trasmesse nei loro resoconti contribuirono a delineare una «nuova» immagine dell’Estremo Oriente, profondamente diversa da quella che il Medioevo aveva ereditato dall’Antichità. Il tema dei rapporti tra l’Occidente e la Cina nei secoli XIII-XIV – così importante per capire le modalità di rappresentazione dell’alterità nella cultura europea medievale – viene affrontato nel libro attraverso un approccio multiprospettico e trasversale, capace di far interagire e dialogare efficacemente saperi afferenti a discipline di diversa natura e tradizione. In particolare, l’eccezionalità dell’impresa di Marco Polo e la straordinaria ricchezza della sua opera costituiscono il nucleo ispiratore e la chiave di volta di molti dei saggi qui raccolti.

Alvise Andreose è professore associato di Filologia e linguistica romanza presso l’Università eCampus (Novedrate). È autore di diverse pubblicazioni sul tema dei contatti tra Occidente e Oriente nel Medioevo e all’inizio dell’età moderna, tra cui: Marco Polo. Il «Milione» veneto, Venezia 1999 (con Alvaro Barbieri); Libro delle nuove e strane e meravigliose cose. Volgarizzamento italiano del secolo XIV dell’Itinerarium di Odorico da Pordenone, Padova 2000; Odoric de Pordenone. Le Voyage en Asie traduit par Jean le Long OSB, Genève 2010 (con Philippe Ménard); La strada, la Cina, il cielo. Studi sulla Relatio di Odorico da Pordenone e sulla sua fortuna romanza, Soveria Mannelli 2012.

 

Permalink: http://digital.casalini.it/9788881953431

Anno: 2020 | Pagine: 216 | Collana: (VDS) | Edizione: Guerini e Associati

ISBN: 9788862507738

Disponibilità: Disponibile

€ 22,50