Cartografia critica

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre immagini

  • Cartografia critica
Casti Emanuela

Cartografia critica

Dal topos alla Chora


Acquista l'e-book: Amazon | Apple iBookstore | Giunti al Punto | Google Play | IBS.it | Kobo Books | MondadoriStore |


Il libro prospetta una pista teorico-metodologica per la costruzione di una cartografia in grado di far emergere la rilevanza del territorio contemporaneo. Mediante le caratteristiche proprie dell’analisi scientifica – coerenza degli enunciati, pertinenza delle proposte, accessibilità del discorso – sono esaminati i momenti topici del passaggio da una cartografia istituzionale, creata dallo Stato, a una cartografia aperta, prodotta dai cittadini. L’obiettivo perseguito è contribuire a fare della cartografia un concetto solido, piuttosto che una metafora plastica, come generalmente viene considerata, per accelerare la costituzione di un’età degli studi indisciplinari all’interno dei quali la carta mostri il proprio potenziale di medium che assiste il cittadino nel pensare e progettare autonomamente il proprio luogo di vita e nel comprendere la reticolarità del mondo contemporaneo.

Emanuela Casti è professore di Geografia e responsabile del Laboratorio Cartografico Diathesis presso l’Università degli Studi di Bergamo. Ha svolto le ricerche in ambito nazionale e africano prospettando una metodologia partecipativa, centrata sulla cartografia, denominata Strategia SIGAP. Tra i suoi libri monografici: L’ordine del mondo e la sua rappresentazione. Semiosi cartograficae autoreferenza, Milano 1998; e collettanei: Cartografia e progettazione territoriale:dalle carte coloniali alle carte di piano, Torino 2007; Le sfide cartografiche: movimento, partecipazione, rischio, Ancona 2010.

Anno: 2013 | Pagine: 299 | Collana: (SP) | Edizione: Guerini Scientifica

ISBN: 9788881073528

Disponibilità: Non disponibile

€ 27,50