Pappa Mundi

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre immagini

Galietti Francesco

Pappa Mundi

Geoeconomia del cibo

presentazione di Carlo Jean


2015: il blocco alle importazioni di cibo è l’arma brandita da Vladimir Putin per rispondere alle sanzioni occidentali sull’Ucraina. Nel frattempo la Cina finisce sottosopra per la carne avariata nei fast-dine cinesi che servono il gusto occidentale, e il colossale fondo sovrano di Pechino inizia lo shopping alimentare in tutto il mondo. Per Samuel Huntington «L’essenza della civiltà occidentale è la Magna Charta, non il BigMac», ma nell’anno in cui ricorre il compleanno della Magna Charta e a Milano si apre il forum globale sul cibo dell’Expo, il BigMac è un affare di Stato. «Il mercato mondiale del cibo è oligopolistico. Il cibo diventa così uno strumento di politica interna ed estera, di valenza maggiore di quella realizzabile con speculazioni e manipolazioni delle altre commodities. Le principali potenze mondiali ne sono ben consapevoli.» Dall’introduzione di Carlo Jean

Anno: 2015 | Pagine: 94 | Collana: (SMA) | Edizione: Guerini e Associati

ISBN: 9788862505703

Disponibilità: Disponibile

€ 11,50

Acquista il formato e-book: Amazon | Bookrepublic | Giunti al Punto | IBS.it | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | MondadoriStore |