Italia delle autonomie

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre immagini

  • Italia delle autonomie
Arfaras Giorgio (a cura di)

L'Italia delle autonomie

Alla prova del Covid-19

Con i contributi di Alberto Brambilla, Angelo De Mattia, Claudia Segre e Antonio Felice Uricchio


Acquista il libro: IBS.it | Amazon | laFeltrinelli.it | libreriauniversitaria.it |



Il Federalismo – in Italia, ma non solo – accende le passioni. E più spesso che no, se ne parla con piglio da«tifoseria».
Laddove si scontrano le narrazioni, che si esemplificano in figure come le «formiche», che abitano il Settentrione,
contrapposte alle «cicale», che vivono nel Meridione. Ultimamente sono sorte delle nuove tifoserie che traggono origine
dall’impatto del Coronavirus. Si hanno quelli che vogliono centralizzare come in passato,e quelli che vogliono delegare in misura maggiore.
Ci piace pensare che questo volume possa interessare chi sia tentato di smettere di appartenere alle tifoserie, sia vecchie, sia nuove.

L’Italia delle autonomie è un progetto editoriale curato da AffariInternazionali, la rivista online dell’Istituto Affari Internazionali, think tank fondato da Altiero Spinelli nel 1965. Attraverso i contributi di autorevoli esperti, il saggio si occupa delle dinamiche con cui l’area più produttiva del nostro Paese si confronta con i nuovi paradigmi di sostenibilità economica, finanziaria, produttiva, ambientale e sociale, peculiarità di una nuova e complessa fase vissuta a livello globale. Non si può però parlare di questione settentrionale senza rapportarsi alle problematiche di disagio manifestate dalle regioni del Nord Italia nei confronti delle politiche statali nazionali. Così come non si può non ragionare sugli effetti di lungo termine che traggono origine dalla diffusione del Coronavirus. Da un paio di decenni è emersa, dopo l’opzione non realistica della secessione, quella probabilmente più efficace del federalismo. L’Italia delle autonomie è un contributo al dibattito che, a seguito delle iniziative intraprese da Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna nel 2017, si è imposto all’ attenzione nazionale. Lo sviluppo socioeconomico del nord, il sistema bancario e finanziario, il welfare, la sostenibilità, l’interazione con il Mezzogiorno sono alcuni dei temi che il curatore Giorgio Arfaras, con i contributi di Alberto Brambilla, Angelo De Mattia, Claudia Segre e Antonio Felice Uricchio, affronta in questo libro.

Giorgio Arfaras, economista, ha lavorato nell’industria e nella finanza dal 1981 al 2007. Prima alla Arthur Andersen, poi alla Pirelli, poi ancora in Prime (una società di fondi comuni prima della Fiat e poi di Generali) e, infine, al Credit Suisse. Dal 1993 al 1995 ha collaborato al Rapporto di Previsione di Prometeia. Per le nostre edizioni ha scritto Il grande Ammiraglio Zheng He e l’economia globale (2008). Dal 2009 per il Centro Einaudi di Torino scrive, ogni anno e insieme ad altri, il Rapporto sull’economia globale e l’Italia e, dallo stesso anno, è il direttore di Lettera Economica del Centro Einaudi. Collabora con giornali, riviste, e televisioni.

Alberto Brambilla, Presidente Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali.

Angelo De Mattia, già Direttore centrale di Banca d’Italia.

Claudia Segre, Presidente della Global Thinking Foundation.

Antonio Felice Uricchio, Presidente ANVUR e Ordinario di Diritto Tributario.

Anno: 2020 | Pagine: 170 | Collana: (SMA) | Edizione: Guerini e Associati

ISBN: 9788862507905

Disponibilità: Non disponibile

€ 18,00