Paolo VI

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre immagini

  • Paolo VI
Giovagnoli Agostino, Del Zanna Giorgio (a cura di)

Paolo IV. Il Vangelo nel mondo contemporaneo




Un «uomo che ha visto anticipatamente la storia»: così papa Francesco ha definito Paolo VI. Giovanni Battista Montini è stato un uomo del suo tempo, che si è confrontato e scontrato con le questioni della modernità europea e occidentale. Ma la crisi della Chiesa alla fine degli anni Sessanta aprì una fase nuova della sua vita. Dopo essersi lungamente impegnato nel governo della Chiesa, riformandone i retaggi temporalisti e anacronistici, Montini ha dovuto affrontare uno sconvolgimento dell’orizzonte storico che ha reso impossibile una gestione dall’«alto» e dal «centro» dell’istituzione ecclesiastica, come spiega Andrea Riccardi.
Questo volume mette a fuoco l’attualità dell’«ultimo» Paolo VI, che si aprì al mondo nuovo della globalizzazione attraverso un confronto sempre più ampio con le grandi questioni della pace (ne parla in questo libro il cardinale Parolin); le realtà dell’America Latina, dell’Africa e della Cina; i nuovi rapporti tra Nord e Sud; la situazione nei paesi comunisti dell’Europa Orientale. Nell’impossibilità di definire un modello unico di Chiesa all’interno di un cambiamento sempre più imprevedibile, Paolo VI si è affidato soprattutto a due bussole: il primato del Vangelo e il «sacramento del povero», che – attraverso l’Evangelii Nuntiandi – hanno orientato anche il rinnovamento della Chiesa latino-americana e la «teologia del popolo» argentina cui si è ispirato papa Francesco.


Agostino Giovagnoli, docente di Storia contemporanea presso l’Università Cattolica di Milano, è autore, tra l’altro, di Storia e globalizzazione (Roma-Bari 2003), La Repubblica degli italiani 1946-2016 (Roma-Bari 2016) e Il Sessantotto. La festa della contestazione (Cinisello Balsamo 2018). Per le nostre edizioni ha curato nel 2004, con Giorgio Del Zanna, Il mondo visto dall’Italia; nel 2005, La Chiesa e le culture.


Giorgio Del Zanna, docente di Storia contemporanea presso l’Università Cattolica di Milano, è autore, tra l’altro, di I cristiani e il Medio Oriente 1798-1924 (Bologna 2011) e La fine dell’Impero ottomano (Bologna 2013). Per le nostre edizioni ha pubblicato nel 2003 Roma e l’Oriente.

Anno: 2018 | Pagine: 328 | Collana: (CO) | Edizione: Guerini e Associati

ISBN: 9788862507493

Disponibilità: Disponibile

€ 22,50