Dalle marcite ai bionutrienti

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre immagini

  • Dalle marcite ai bionutrienti
Brown Maurizio, Redondi Pietro (a cura di)

Dalle marcite ai bionutrienti

Passato e futuro dell'utilizzo agricolo delle acque usate di Milano

Prefazione di Carlo Soave, postfazione di Roberto Canziani


C’erano una volta le marcite, dove si coltivava il foraggio per il bestiame – soprattutto buoi e cavalli, indispensabili, al posto del petrolio, per il lavoro e per la guerra. Era quello l’oro di Milano. Le acque di scolo, insieme alla rete dei fiumi, andavano a nutrire questi terreni, contribuendo alla ricchezza della grande città. Poi, l'enorme incremento demografico e lo sviluppo industriale hanno fermato – dagli anni Sessanta del Novecento – questo circolo virtuoso. Ma la sapienza degli antichi non è andata perduta. Oggi nelle rogge scorre l’acqua ripulita dai due grandi depuratori (e privata, ovviamente, degli elementi fertilizzanti), mentre, dai fanghi di depurazione, sono estratte le sostanze che andranno a nutrire una nuova marcita. E non solo. Una grande opera che guarda al passato per costruire il futuro.

Anno: 2017 | Pagine: 208 | Collana: (Q) | Edizione: Guerini e Associati

ISBN: 9788862506625

Disponibilità: Non disponibile

€ 20,00