Reti creative

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre immagini

  • Reti creative
A cura di Andò Romana, Farro Antimo Luigi, Marinelli Alberto, Parisi Stefania

Reti creative

Pratiche e spazi di attivazione culturale a Roma



La scena culturale grassroots delle grandi città mostra negli ultimi anni una particolare effervescenza: alle forme più tradizionali di impegno si va affiancando una istanza partecipativa orientata alla costruzione di un «politico urbano» inedito, che punta all’engagement della cittadinanza e all’apertura e moltiplicazione di nuovi spazi pubblici, anche grazie al supporto delle tecnologie di rete. L’osservazione della geografia di queste esperienze ci racconta di luoghi recuperati, sottratti all’abbandono o all’incuria, riconvertiti e ripopolati a partire da progetti condivisi di presa in carico dei commons urbani. I soggetti – individui e gruppi – che animano spazi, insieme fisici e connessi, della città attraverso declinazioni inedite dei linguaggi dell’arte, del cinema, del teatro si fanno promotori di pratiche partecipative sempre più inclusive mirate a coinvolgere i cittadini anche nella loro qualità di pubblici attivi.
Tra le molte chiavi di lettura e i possibili ambiti di analisi di un fenomeno dalla natura multiforme, il volume si concentra sul caso romano, lo inquadra nella cornice di processi sociali più ampi e si concentra su alcune esperienze-chiave in cui l’attivazione della partecipazione appare efficacemente mediata dalla cultura.


ROMANA ANDÒ è Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Fashion Studies presso la Facoltà di Lettere e Filosofia della Sapienza Università di Roma. I suoi interessi di studio e ricerca riguardano gli audience e fandom studies, il consumo mediale, con particolare attenzione alla tv, il rapporto tra moda e media.
ANTIMO LUIGI FARRO è professore di Sociologia nel Dipartimento di Scienze sociali ed economiche della Sapienza Università di Roma e membro del Centre d’Analyse et d’Intervention Sociologique (Cadis), EHESS, Parigi. Tra le ultime pubblicazioni ha curato Reimagining Social Movements, From Collectives to Individuals (con H. Lustiger-Thaler, 2014) e La città inquieta: culture, rivolte e nuove socialità (con S. Maddanu, Padova 2016).
ALBERTO MARINELLI insegna Teorie della comunicazione e dei nuovi media in Sapienza Università di Roma ed è Presidente del corso di laurea in Comunicazione pubblica e d’impresa. Tra le ultime pubblicazioni: YouTube Content Creators. Volti, formati ed esperienze produttive nel nuovo ecosistema mediale (con R. Andò, Milano 2016), e Television(s). Come cambia l’esperienza televisiva tra tecnologie convergenti e pratiche social (con R. Andò, Milano 2018).
STEFANIA PARISI coordina l’Unità di ricerca «Spazio urbano, creatività e media» presso il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca sociale della Sapienza Università di Roma. Si occupa di media and urban studies; movimenti sociali e sfera dei media; teoria critica di internet e forme di produzione abilitate da reti e piattaforme digitali.

Anno: 2019 | Pagine: 200 | Collana: (CN) | Edizione: Guerini e Associati

ISBN: 9788862506748

Disponibilità: Disponibile

€ 21,00