Cina. Traffici di morte

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre immagini

  • Cina. Traffici di morte
Laogai Research Foundation

Cina. Traffici di morte

Il commercio degli organi dei condannati a morte

a cura di Maria Vittoria Cattanìa e Toni Brandi, Prefazione di Harry Wu
Nel mondo del terzo millennio questi crimini devono cessare


Soltanto nel dicembre del 2006 il regime cinese ha riconosciuto che la quasi totalità degli organi umani venduti viene espiantata dai corpi dei prigionieri uccisi. Nel 2007 sono oltre 600 gli ospedali in cui si trapiantano gli organi dei condannati a morte. L’incremento di questi ospedali e il graduale aumento del numero dei crimini puniti oggi con la pena capitale avvalorano il sospetto che in Cina si commini con facilità questa misura di pena per ottenere un maggior numero di organi da commerciare.
Anno: 2008 | Pagine: 205 | Edizione: Guerini e Associati

ISBN: 9788883359743

Disponibilità: Disponibile

€ 21,50