Bisogna salvare gli armeni

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre immagini

Jaurès Jean

Bisogna salvare gli armeni

Discorsi alla Camera dei deputati francese in difesa degli armeni

a cura di Paolo Fontana


Con questo atto d’accusa il deputato socialista Jaurès si rivolge al parlamento francese nel 1897. È il suo terzo intervento in difesa degli armeni perseguitati dall’impero ottomano e abbandonati dalle grandi potenze. Egli, come sottolinea Fontana nella sua introduzione, «con la solennità del suo discorso e con la volontà di spezzare le complicità francesi, dimostra che la politica non ha frontiere e che la morale democratica impone la lotta contro la tirannide ovunque essa sia».
Jaurès propone una lettura politica del dramma: condanna la miopia del governo francese e il colpevole silenzio dell’opinione pubblica sui massacri armeni dichiarando che quei massacri riguardano l’umanità intera e che la Francia, per ragioni che risiedono nella sua storia, non può ignorarli. E si è solo ai prodromi del genocidio: il Metz Yeghérn, il grande male che costerà la vita a più di un milione di armeni deportati all’interno dell’Anatolia e massacrati lungo il tragitto, deve ancora arrivare.
Anno: 2015 | Pagine: 89 | Collana: (FDM) | Edizione: Guerini e Associati

ISBN: 9788862505673

Disponibilità: Disponibile

€ 8,00