Contro il conflitto di civiltà

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre immagini

  • Contro il conflitto di civiltà
Corm Georges

Contro il conflitto di civiltà

Sul «ritorno del religioso» nei conflitti contemporanei del Medio Oriente

Prefazione all'edizione italiana di Marina Calculli


È davvero un «ritorno del religioso» ad aver inaugurato il XXI secolo? Sono le identità confessionali che generano la violenza nel sistema internazionale contemporaneo? Se questa è la narrazione che il discorso politico e la vulgata mediatica tendono a diffondere dei conflitti che hanno origine in Medio Oriente, Georges Corm ne capovolge i presupposti, smascherando letture «facili» e «utili» di fenomeni che hanno una ben più profonda complessità storica, economica, politica e strategica. L’intellettuale libanese propone una tesi assai provocatoria e stridente con la visione dominante. Unendo il rigore del saggio alla veemenza del pamphlet, Corm lancia un monito contro le analisi mono-causali delle guerre contemporanee, smonta la tesi del «conflitto di civiltà» e mette in guardia dalle strumentalizzazioni politiche del discorso religioso e identitario. È il modello politico della laicità che in questo libro viene esaltato: un invito ragionato e lucido rivolto tanto al Medio Oriente quanto a un’Europa che si interroga sulle derive settarie e i modelli di integrazione.


 

Anno: 2016 | Pagine: 240 | Collana: (SMA) | Edizione: Guerini e Associati

ISBN: 9788862506342

Disponibilità: Disponibile

€ 19,50

Acquista il formato e-book: Amazon | Bookrepublic | Giunti al Punto | Google Play | Kobo Books | LaFeltrinelli.it |