Un cristiano alla corte dei Ming

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre immagini

  • Un cristiano alla corte dei Ming
Giunipero Elisa (a cura di)

Un cristiano alla corte dei Ming

Xu Guangqi e il dialogo interculturale tra Cina e Occidente



Xu Guangqi 徐光启(1562-1633), eminente funzionario imperiale e grande scienziato, si convertì al cristianesimo e fu battezzato con il nome di Paolo. Matteo Ricci, di cui Xu Guangqi fu intimo amico, elogiò il «Dottor Paolo» come «la magior colonna» del cristianesimo di fine epoca Ming (1368-1644). Personaggio chiave nella storia del cattolicesimo cinese e delle relazioni culturali tra Oriente e Occidente, in un’epoca di crisi dei valori tradizionali cinesi Xu Guangqi – originario di Shanghai – adottò nei confronti delle scienze occidentali un atteggiamento aperto e intelligente, lontano da qualsiasi senso di superiorità o antagonismo. Visse, anzi, sperimentando le connessioni profonde tra i due universi e cercando di esprimerle in un’eccezionale esperienza interculturale. Confuciano e cattolico al tempo stesso, è infatti oggi significativamente ricordato nel suo Paese come «il primo Cinese ad aver assimilato la cultura cinese e quella occidentale».


DOI: 10.17465/20171


Permalink: http://digital.casalini.it/9788881951222

Anno: 2013 | Pagine: 303 | Collana: (CO) | Edizione: Guerini e Associati

ISBN: 9788862503914

Disponibilità: Disponibile

€ 28,00