Spiritualmente semiti

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre immagini

  • Spiritualmente semiti
De Cesaris Valerio

Spiritualmente semiti

La risposta cattolica all'antisemitismo




La nascita e la rapida diffusione dell’antisemitismo moderno, politico e razziale, tra Otto e Novecento, ha messo in difficoltà la Chiesa cattolica: da un lato, essa aveva da secoli un atteggiamento antiebraico, che in passato aveva prodotto, nell’Europa cristiana, un regime di segregazione in cui la minoranza ebraica era preservata ma discriminata; d’altro lato, l’antisemitismo razziale, fenomeno pienamente secolarizzato, non teneva in alcun conto il battesimo, ritenendo che un ebreo restasse tale anche convertendosi al cristianesimo. Inoltre, l’antisemitismo metteva in discussione l’unità del genere umano e aveva componenti anticristiane.
In quel frangente, la Chiesa ha operato una debole distinzione tra la propria tradizione antiebraica e l’antisemitismo, tentando di salvare la prima pur condannando il secondo, ma ha anche avviato una riflessione complessiva sul rapporto con l’ebraismo. In questo libro si ricostruisce il percorso di riscoperta, da parte cattolica, del legame spirituale tra ebraismo e cristianesimo, come risposta all’antisemitismo, in un processo che porta al Concilio Vaticano II e alla dichiarazione Nostra aetate, con il superamento dell’antica ostilità religiosa e l’apertura di una stagione nuova nei rapporti tra le due fedi.

Anno: 2017 | Pagine: 196 | Collana: (CO) | Edizione: Guerini e Associati

ISBN: 9788862506731

Disponibilità: Disponibile

€ 20,00